domenica 3 novembre 2013

Recensione: Fairy Oak- L'incanto del Buio


Titolo: Fairy Oak-L'incanto del Buio
Autrice: Elisabetta Gnone 
Casa editrice:DeAgostini 
Anno di pubblicazione: 2006 
Lingua originale: Italiano 
Riconoscimenti: // 
Data di lettura: maggio 2008 
Trama: Dopo l'attacco del Terribile 21 a Fairy Oak regna la paura. Egli vuole distruggere il legame tra Vaniglia e Pervinca, che rappresentano l'infinito potere che da sempre lui combatte; infatti solo il Buio deve regnare.
Zia Tomelilla regala alle gemelle il libro antico, che racconta la storia degli antenati delle famiglie di Fairy Oak. Attraverso la lettura le gemelle scoprono chi è il Terribile 21 e chi sono coloro che l'hanno aiutato ad affermarsi. Il libro serve soprattutto a Pervinca, infatti nessuno sa se riuscirà a resistere all'incanto del Buio.
Il Terribile 21 non si arrende e attacca Fairy Oak; la battaglia sta per essere persa dagli abitanti di Fairy Oak quando i nemici si ritirano. Cosa sarà successo?
Recensione: Anche questo secondo volume è fantastico!
Innanzi tutto l'ignoto attira sempre: riuscirà Pervinca a resistere all'incanto del Buio o il Nemico prenderà il sopravvento?

Poi io adoro le atmosfere che crea la Gnone. In questo caso ci troviamo in un paese in preda alla paura a causa di una recente battaglia. Nessuno si fida di nessuno ed è questo il gioco del nemico. Il Terribile 21 vuole dividere, il male divide sempre. Penso che il Terribile 21 sia l'incarnazione perfetta dell'azione malvagia che distrugge e separa.
Il Nemico vuole ammaliare Pervinca, ma zia Tomelilla, previdente, regala alle gemelle il Libro Antico per metterle in guardia dall'incanto del Buio e del Potere.
Secondo me la Gnone rende benissimo la dinamica di un paese nelle condizioni di Fairy Oak.
I ragazzi sono tenuti sotto stretta sorveglianza e non ne possono più, per questo colgono l'occasione della ricerca del bastone-spada descritto nel libro antico per uscire da Fairy Oak. Ma il nemico attacca Fairy Oak. Allora le gemelle Periwinkle e i loro amici dovranno usare al massimo i loro poteri e le loro abilità per riuscire a salvare se stessi e il villaggio.

La storia è sempre narrata in prima persona dalla fata-tata delle gemelle, Felì, cosa che trovo efficacissima, in quanto non ci trasmette solo i sentimenti dei personaggi, ma anche le sue personali emozioni in un determinato momento, che possono differire da quelle dei personaggi.
Lo consiglio vivamente a chiunque abbia voglia di una lettura non impegnativa (in fin dei conti è un libro per bambini), ma ricca di avventura e magia. 
Citazioni: Un'ancora ti tiene legato alla terra, ma la fiducia... La fiducia ti fa volare dove vuoi.
Voto

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento!
Preferieri che tu non restassi anonimo, ma che ti firmassi con un nome qualunque, così saprò a chi rivolgermi quando risponderò :)