venerdì 11 aprile 2014

Pensieri e Parole #23- J. K. Rowling

Image and video hosting by TinyPic
 

Il mondo non è diviso tra persone buone e Mangiamorte! Tutti abbiamo sia luce che oscurità dentro di noi. Ma sta sempre a noi scegliere da che parte schierarci.
-J. K. Rowling

È strano che io non avessi ancora citato "Harry Potter", uno dei libri che amo di più. In particolare, questa frase è tratta dall'Ordine della Fenice ed è da un po' che ce l'ho in testa.
Infatti non esiste niente di più vero. Non esistono persone completamente buone, questo è certo, ma non esistono nemmeno persone totalmente cattive. 
La bellezza della natura umana è proprio questa: dentro di noi vivono sia la bontà sia la malvagità, e il far prevalere l'una o l'altra sta tutto a noi. L'uomo è dotato di libero arbitrio, può scegliere di commettere il bene, ma può scegliere anche il male.
Il libero arbitrio mi affascina molto e di recente mi sono accorta quanto non sia così scontato. Infatti nel mondo greco (e romano) il libero arbitrio non esisteva e le azioni malvagie erano commesse per ignoranza. Col Cristianesimo e con il conseguente interesse per la coscienza dell'uomo viene ideato il libero arbitrio. E non c'è niente di più bello perchè sancisce la libertà dell'uomo. Ma con la riforma protestante il libero arbitrio diventa proprio del Cattolicesimo, infatti il Protestantesimo lo nega e dice che la salvezza non dipende dalle opere buone, ma da una preventiva scelta di Dio.
Forse sto divagando un po' troppo, ma il libero arbitrio mi piave un sacco e volevo condividere con voi gufetti le mie riflessioni, anche perchè non è così scontato, come può sembrare a una persona cresciuta in una realtà cattolica.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento!
Preferieri che tu non restassi anonimo, ma che ti firmassi con un nome qualunque, così saprò a chi rivolgermi quando risponderò :)