giovedì 30 aprile 2015

Slice of Life #40

Rubrica a cadenza settimanale nella quale parlerò di ciò che mi è succsso durante la settimana attraverso le emozioni provate.

Bonne soir, gufetti con gli occhiali     ^ ^
tentativo di disegnare un gufo            O-O

Ecco le emozioni della settimana!

Commozione: Lo scorso week-end ho partecipato con il mio oratorio alla notte della fede, organizzata dalla diocesi di Milano a Torino. Nella notte, prima di vedere la sindone, abbiamo fatto dievrse esperienze, tra cui la visita al Cottolengo. Qui abbiamo visto un video-intervista a Vito, un uomo nato senza gambe e senza braccia, abbandonato ancora in fasce dai sui genitori. Alla fine del video Vito e l'intervistatore giocavano a biliardino. Inizialmente Vito stava perdendo, ma quando ha fatto un goal si è messo a esultare. Allora l'intervistatore gli ha chiesto: "Ti piace vincere?" "Sì. a te no?" risponde lui "Si, anche a me piace vincere". A questo punto Vito ha fatto un sorriso bellissimo, che mi ha commosso, poichè malato e sano non erano del tutto diversi, c'era un qualcosa che li rendeva uguali.
Mi sono commossa anche quando Vito ha preso parola e ha augurato a tutti noi ragazzi di non sprecare la vita, e non ha detto solo che la vita è un dono di Dio, come ci si poteva aspettare da un uomo cresciuto nel Cottolengo, ma ha detto "Dovete essere grati della vostra vita a Dio e ai vostri genitori". Mi ha commosso perchè, nonostante lui fosse stato abbandonato, è comunque grato ai suoi genitori per averlo messo al mondo.

Soddisfazione: Domenica sono andata a teatro perchè mio fratello mi aveva regalato, per il mio compleanno, un biglietto per lo spettacolo in francese Cendrillon- I sensi di colpa di Cenerentola.
Sono andata a vederlo con una mia amica, con la quale vado sempre agli spettacoli teatrali proposti dalla mia scuola, e non mi sono pentita della scelta. Sono soddisfatta perchè tutti gli spettacoli della stagione teatrale di quest'anno del teatro Piccolo si sono rivelati tutti bellissimi, difficile dire quale sia quello che mi è piaciuto di più.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il commento!
Preferieri che tu non restassi anonimo, ma che ti firmassi con un nome qualunque, così saprò a chi rivolgermi quando risponderò :)