lunedì 8 giugno 2015

Booktrack #15

Booktrack è una rubrica a cadenza mensile, ideata dai blog Dreaming Wonderland e Libri per vivere.
 Un blog al mese sceglie una canzone che ama, illustrandone testo o traduzione (quando serve) ed entrambi devono identificare un libro con la determinata canzone spiegandone i motivi.
Buongiorno a tutti i gufetti del Bosco Libroso!
Oggi per me è l'ultimo giorno di scuola, poi inizieranno le vacanze estive e, dato che sono in quarta superiore, saranno le ultime vere vacanze di 2 mesi e voglio godermele al massimo ^^
Questo mese la canzone l'ha scelta Ika, risolvendo un mio grande dilemma XD Infatti continuavo a sentire questa canzone, mai interamente, e non sapevo nè il titolo nè l'autore. Comunque anche io, come Ika, continuavo ad avere in testa questa canzone, quindi ho cercato un libro da associare con molto piacere. Ma di che canzone sto parlando? Di Take me to church di Hozier.



Questo libro a Ika ricorda...



Mentre leggevo la traduzione della canzone ho pensato a libri in cui ci fossero creature oscure, creature che all'apparenza non sono in grado di amare, ma che nascondono invece tanta passione. E subito mi è balenato in mente Take me into your Hell di Diletta Brizzi e Yvan Argeadi. Ho optato per questo romanzo perchè si fa riferimento al dio degli inferi, ad una persona, quindi, come nella canzone, che sembra non saper amare, che sembra essere solo fatto dal male, ma che invece, scavando si può rimanere sorpresi da ciò che nasconde. Un essere che sa di non essere perfetto, un essere che riconosce il suo essere malvagio, egoista, ma che ama con tutto il cuore la sua sposa.

Questo libro a me ricorda...



Inizialmente non sapevo quale libro collegare, avevo parecchie idee, ma non mi convincevano. L’illuminazione mi è venuta riguardando i libri che avevo nel Kindle: Il diario di Adamo ed Eva di Mark Twain. Adamo nel suo diario racconta di come si sia innamorato di Eva. All’inizio la trovava fastidiosa, ma quando capisce di amarla è pronto ad affrontare tutto, anche l’ira di Dio e quindi la morte, per non separarsi da lei. Adamo scrive sulla tomba della moglie “Dovunque era lei, là era l’Eden” e questa epitaffio riprende esattamente le parole di Hozier. Avranno peccato mangiando il frutto proibito, ma hanno affermato se stessi in quanto esseri liberi ed è questo il messaggio di fondo della canzone: non rinunciare mai ad affermare se stessi.

Ecco il testo e la traduzione con le parti sottolineate che mi hanno fatto pensare al libro.
Testo:
My lover's got humour
She's the giggle at a funeral
Knows everybody's disapproval
I should've worshiped her sooner
If the heavens ever did speak
She's the last true mouthpiece
Every Sunday's getting more bleak
A fresh poison each week

'We were born sick,' you heard them say it

My Church offers no absolutes.
She tells me, 'Worship in the bedroom.'
The only heaven I'll be sent to
Is when I'm alone with you—

I was born sick,
But I love it
Command me to be well
Amen. Amen. Amen. Amen.

Take me to church
I'll worship like a dog at the shrine of your lies
I'll tell you my sins and you can sharpen your knife
Offer me that deathless death
Good God, let me give you my life

If I'm a pagan of the good times
My lover's the sunlight
To keep the Goddess on my side
She demands a sacrifice

Drain the whole sea
Get something shiny
Something meaty for the main course
That's a fine looking high horse
What you got in the stable?
We've a lot of starving faithful

That looks tasty
That looks plenty
This is hungry work

Take me to church
I'll worship like a dog at the shrine of your lies
I'll tell you my sins so you can sharpen your knife
Offer me my deathless death
Good God, let me give you my life

No Masters or Kings
When the Ritual begins
There is no sweeter innocence than our gentle sin

In the madness and soil of that sad earthly scene
Only then I am Human
Only then I am Clean
Amen. Amen. Amen. Amen.

Take me to church
I'll worship like a dog at the shrine of your lies
I'll tell you my sins and you can sharpen your knife
Offer me that deathless death
Good God, let me give you my life

Traduzione:
Il mio amore ha il senso dell’humor
è la risatina al funerale
lo sa che tutti disapprovano
avrei dovuto onorarla
se i cieli mai parlassero 
lei è l’ultimo portavoce
ogni domenica diventa più cupo
un fresco veleno ogni settimana

“siamo nati malati” li senti dire

la mia Chiesa non offre assoluzioni
mi dice “prega in camera da letto”
l’unico paradiso al quale verrò spedito 
è quando sono solo con te

sono nato malato
ma lo amo
ordinami di stare bene
amen, amen, amen, amen

portami in chiesa
pregherò come un cane davanti al reliquiario delle tue bugie
ti dirò i miei peccati e potrai affilare il tuo coltello 
offrimi quella morte senza morte 
buon Dio, lascia che ti dia la mia vita

se sono un pagano dei vecchi tempo
il mio amore è la luce del sole 
per tenere la Dea al mio fianco 
lei richiede un sacrificio

asciuga tutto il mare
prendi qualcosa di scintillante
qualcosa di sostanzioso per il pasto principale
è un bel cavallo alto
cos’hai nella stalla?
abbiamo un sacco di fedele fame

sembra gustoso 
sembra un bel po’ 
è un lavoro affamato

portami in chiesa
pregherò come un cane davanti al reliquiario delle tue bugie
ti dirò i miei peccati e potrai affilare il tuo coltello 
offrimi quella morte senza morte 
buon Dio, lascia che ti dia la mia vita

nessun Maestro o Re
quando inizia il Rituale
non c’è nessuna innocenza più dolce del nostro peccato gentile

nella follia e nel territorio di quella scena terrena 
solo allora sarò Umano
solo allora sarò Pulito

Amen, amen, amen, amen

portami in chiesa
pregherò come un cane davanti al reliquiario delle tue bugie
ti dirò i miei peccati e potrai affilare il tuo coltello 
offrimi quella morte senza morte 
buon Dio, lascia che ti dia la mia vita

QUI trovate il post di Ika, fatemi sapere cosa pensate dei nostri abbinamenti e proponete i vostri :)

4 commenti:

  1. sono contenta che la canzone piaccia anche a te! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente è sempre nella mia testa xD

      Elimina
  2. Fai benissimo a goderti le vacanze al massimo.

    RispondiElimina

Grazie per il commento!
Preferieri che tu non restassi anonimo, ma che ti firmassi con un nome qualunque, così saprò a chi rivolgermi quando risponderò :)