giovedì 8 gennaio 2015

Booktrack #10

Booktrack è una rubrica a cadenza mensile, ideata dai blog Dreaming Wonderland e Libri per vivere.
 Un blog al mese sceglie una canzone che ama, illustrandone testo o traduzione (quando serve) ed entrambi devono identificare un libro con la determinata canzone spiegandone i motivi.
Buongiorno a tutti i gufetti del Bosco Libroso!
Ecco la canzone di questo mese: si tratta di The invisible boy dei W.A.S.P.
Pensate che questa canzone l'ho scoperto per caso, infatti avevo visto il nuovo film di Salvatores, Il ragazzo invisibile, e pensavo che questa fosse la colonna sonora ^^" Non è così, ma comunque una bella canzone :)

Questa canzone a Ika ricorda...



L'unico libro che mi ha fatto leggermente pensare alla canzone è stato Luna di Julie Anne Peters. Sinceramente sono stata ore a pensare a che libro collegare e nessuno aveva a che fare con il testo della canzone. E' stato veramente difficile, a causa del testo così intenso. Così ho optato per questa scelta. Perchè? Perchè ho cercato di mettermi nei panni del fratello della protagonista, Liam, che vive due vite. Una vita di giorno, in cui è un semplice ragazzo, apprezzato da tutti e corteggiato da tutte. E una vita di notte, in cui si trasforma nella persona in cui si sente più a suo agio, una ragazza. Nessuno sa del suo segreto (a parte Regan, la protagonista), perchè probabilmente si sentirebbe come dice il testo della canzone: un figlio indesiderato, che soffre in silenzio, e di cui, solo lo specchio conosce realmente l'identità.

Questo libro a me ricorda...



Questa canzone, volta al femminile, mi ha fatto ricorda Anna, la protagonista di La custode di mia sorella di Jodi Picoult. Infatti Anna ha una sorella Kate, malata di leucemia e per tentare di savarla i genitori e mettono al mondo una figlia, tramite la fecondazione in vitro, affinchè doni continuamente il suo midollo per mantenere il più possibile in vita la sorella e permetterle di sconfiggere la malattia.
Anna quindi vive sempre all'ombra della sorella, i suoi genitori sono costantemente preoccupati per Kate e mai per lei. Così Anna decide di pagarsi un avvocato e fa causa ai suoi genitori, chiedendo l'emancipazione medica, anche se così facendo metterà a rischio la salute della sorella.

Ecco il testo con la corrispettiva traduzione, nella quale ho sottolineato le parti che più mi fanno pensare al libro.

Testo:
[Jonathon]
 I was the boy unwanted,
 a prisoner I’m born to them
 My brother was the one,
 that couldn’t do no wrong
 And I was there dying in the shadow of him

[Jonathon to his father]
 Red, crimson red,
 am I the invisible boy?
 Feel the strap, cross my back
 Yeah I’m the new whipping boy

Who am I – the orphan son
 you would never need?
 Who am I – cause I’m the boy
 only the mirror sees
 Who am I – the slave
 you gave just the air I breathe?

Who am I – cause I’m the boy
 only the mirror sees

[Jonathon]
 Oh I got the same old reruns,
 horror movies in my head
 And I can’t rest,
 the scare me to death
 But if I’m not alive,
 how can I be dead?

[Jonathon to his father]
 Red, crimson red,
 am I the invisible boy?
 Feel the strap, cross my back
 Yeah I’m the new whipping boy

[Jonathon to the mirror]
 Oh, why me?

[The mirror]
 Why him

[Jonathon]
 Can you tell me?

[The mirror]
 It’s confession again?
 Come talk to me, I see in your eyes
 Titanic misery, ashamed that you’re alive
 I’m the face that you see
 When the face isn’t yours
 I’m the mirror my boy

Some people never go crazy
 What truly boring lives they must lead
 Is there no love to shelter me?
 Only love, love sets me free

Traduzione:
[Jonathan]
 Ero il figlio indesiderato,
 nato per essere un loro prigioniero
 mio fratello era il loro unico figlio,
 che non poteva fare nulla di sbagliato
 e io ero li a soffrire nella sua ombra
 
[Jonathan rivolto al padre]
 Rosso, rosso cremisi,
 sono io il ragazzo invisibile?
 Sentire la cinghia, colpire la mia schiena
 Si sono il nuovo capro espiatorio
 
Chi sono io – il figlio orfano
 di cui non avreste mai avuto bisogno?
 Chi sono io – perché io sono il ragazzo
 che solo lo specchio vede
 Chi sono io – lo schiavo
 a cui date solo l’aria da respirare?
 Chi sono io – perché io sono il ragazzo
 che solo lo specchio vede
 
[Jonathan]
 Oh io possiedo le solite vecchie repliche,
 dentro la mia testa film horror
 e io non posso riposare,
 spaventato a morte
 ma se non sono vivo,
 come potrei essere morto?
 
[Jonathan rivolto al padre]
 Rosso, rosso cremisi,
 sono io il ragazzo invisibile?
 Sentire la cinghia, colpire la mia schiena
 Si sono il nuovo capro espiatorio
 
[Jonathan rivolto allo specchio]
 Oh, perché io?
 
[Lo specchio]
 Perché lui?
 
[Jonathan]
 Puoi dirmelo?
 
[Lo specchio]
 È un’altra confessione?
 Avanti parlami, vedo nei tuoi occhi
 una miseria titanica, vergognoso di essere in vita
 Sono la faccia che tu vedi
 Quando la faccia non è la tua
 Sono lo specchio ragazzo mio
 
Alcune persone non impazziscono mai
 Quale vita veramente noiosa devono vivere
 Non c’è amore che mi ripari?
 Solo l’amore, l’amore mi rende libero.

QUI trovate il post di Ika :)
Alla prossima!





4 commenti:

  1. Ciao! Come stai?
    Spero tutto bene! :)
    Non conoscevo questa canzone, ma che dire: bei gusti! ;)
    Hai appena trovato una fan sfegatata del rock!
    Entrambi i libri mi ispirano parecchio, il primo in particolare non lo conoscevo ma mi attira fin troppo <3
    Per caso lo hai recensito? :)
    Così me ne faccio un opinione più ampia prima mi comprarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo libro è quello di Ika, io non l'ho letto, ma penso che l'abbil recensito :)
      Il rock l'ho scoperto quest'estate, non posso dire di essere una fan sfegatato, perché conosco poche canzoni, ma mi piace ^^

      Elimina
  2. Questa rubrica è davvero stracarina!!! Il libro che hai scelto è veramente molto calzante, sisi! Complimenti! ^^

    RispondiElimina

Grazie per il commento!
Preferieri che tu non restassi anonimo, ma che ti firmassi con un nome qualunque, così saprò a chi rivolgermi quando risponderò :)